Come risparmiare sulle bollette se hai un negozio

Come risparmiare sulle bollette se hai un negozio
SCOPRI TARIFFE LUCE >>
SCOPRI TARIFFE GAS>>

Come risparmiare sulle bollette se hai un negozio

Le bollette di luce e gas rappresentano una spesa considerevole per i negozi e le attività commerciali di vario tipo. In particolare le realtà più piccole si trovano spesso a dover fare i conti con bollette molto elevate, anche a fronte di consumi non eccessivi. Per negozi ed altre realtà commerciali le bollette di luce e gas rappresentano un “costo fisso” notevole.

Risparmiare su questa voce di spesa è, però, possibile. I clienti “business” hanno la possibilità di tagliare, in misura considerevole, gli importi delle bollette di luce e gas andando ad alleggerire notevolmente il budget da dedicare alle forniture energetiche nel corso di un anno. Per raggiungere l’obiettivo di ridurre le spese per le bollette (a parità di consumi) è opportuno sfruttare al massimo tutte le risorse a propria disposizione.

SOStariffe.it ha individuato alcuni consigli utili che, se seguiti e messi in pratica in modo corretto, possono garantire la possibilità di risparmiare notevolmente sulle bollette. Con un po’ di attenzione è possibile ridurre gli importi delle bollette senza rinunciare all’energia di cui si ha bisogno per lo svolgimento corretto e senza limitazioni della propria attività lavorativa.

Puntare sulle migliori offerte luce e gas del mercato libero

La prima strada da seguire per poter minimizzare l’importo delle bollette passa per il mercato libero e per una scelta corretta delle tariffe da attivare. Si tratta di un passaggio fondamentale che consente di minimizzare i costi anche senza ridurre i consumi effettivi di energia registrati nel proprio negozio.

Per individuare le migliori offerte disponibili sul mercato libero è possibile consultare il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas business in modo da avere una panoramica completa sulle soluzioni a propria disposizione. Da notare, inoltre, che SOStariffe.it mette a disposizione degli utenti un servizio di consulenza gratuita e senza impegno.

Grazie a questo servizio, il cliente business può contare sul supporto di un consulente qualificato e specializzato nel settore dell’energia che potrà affiancarlo nella scelta corretta della tariffa da attivare per le forniture energetiche del proprio esercizio commerciale. In questo modo si potrà contare su di un supporto in più per minimizzare l’importo delle bollette attivando le migliori tariffe disponibili.

La scelta delle migliori tariffe luce e gas del mercato libero consente di ottenere un risparmio considerevole, sfruttando il prezzo dell’energia più vantaggioso. Si tratta di un fattore da tenere in considerazione anche per quanto riguarda le forniture di energia per la propria casa. Anche in questo caso, infatti, il mercato libero garantisce un risparmio notevole.

Tramite il comparatore di SOStariffe.it per offerte luce e gas è possibile individuare le tariffe più vantaggiose a disposizione degli utenti per ridurre gli importi delle bollette per la propria abitazione.

Gli altri consigli di SOStariffe.it

Per poter dare un taglio netto alle bollette luce e gas è necessario sfruttare tutte le opzioni a propria disposizione, in particolare per quanto riguarda le forniture di un cliente business. Un primo elemento da considerare è rappresentato dalla distinzione tra offerte a prezzo bloccato ed offerte a prezzo variabile.

Le offerte a prezzo bloccato sono tariffe in cui il prezzo dell’energia è fisso e bloccato per un determinato periodo di tempo, stabilito dalle condizioni contrattuali e solitamente pari ad almeno un anno (ma è facile trovare tariffe a prezzo bloccato per più tempo).

Le soluzioni a prezzo variabile, invece, presentano un prezzo dell’energia che varia (solitamente ogni mese) in base alla variazione di un indice di riferimento. Ad esempio, le tariffe luce a prezzo variabile sono solitamente riferite al PUN (Prezzo Unico Nazionale).

La distinzione tra tariffe a prezzo bloccato e tariffe a prezzo variabile è molto importante ed aiuta il cliente a scegliere, con precisione, la soluzione più adatta alle proprie esigenze. Le tariffe a prezzo bloccato garantiscono una protezione contro i rincari del mercato energetico sia nel breve che nel lungo periodo.

Le soluzioni a prezzo variabile, solitamente, permettono di partire da condizioni tariffarie più vantaggiose ma sono soggette a variazioni costanti. Di conseguenza, un incremento dei prezzi dell’energia sul mercato all’ingrosso si tradurrà in un rapido incremento delle bollette senza che il cliente possa intervenire in alcun modo.

Per quanto riguarda l’energia elettrica, inoltre, è opportuno valutare la convenienza delle offerte multi-orarie in sostituzione delle più tradizionali tariffe monorarie, ovvero le offerte che presentano un prezzo dell’energia elettrica totalmente indipendente dall’orario di utilizzo della stessa.

Le tariffe multi-orarie si dividono in biorarie e triorarie. In linea di massima, le soluzioni multi-orarie presentano un prezzo dell’energia elettrica più basso nelle ore serali e nei week end oltre che nei giorni festivi. Chi prevede di registrare un picco dei consumi in queste fasce orarie, quindi, troverà più conveniente puntare sulle offerte multi-orarie in sostituzione delle monorarie.

Da valutare anche la possibilità di eliminare i costi accessori che fanno lievitare la spesa per le bollette. Ad esempio, per evitare di pagare più del dovuto è possibile puntare sulla domiciliazione bancaria e sulla ricezione della bolletta digitale. Queste due soluzioni consentono di eliminare i costi extra delle bollette.

Con la domiciliazione bancaria non si pagheranno le commissioni sul pagamento del classico bollettino mentre con la bolletta digitale, oltre a ridurre l’utilizzo della carta, si eviteranno i costi per la spedizione della bolletta cartacea. Il risparmio è contenuto ma se moltiplicato per tutte le bollette che si ricevono in un anno inizia ad avere un valore significativo.

Per minimizzare i costi relativi alle bollette di luce e gas per un cliente business è opportuno valutare sempre con molta attenzione gli eventuali incentivi fiscali presenti. Soluzioni come l’ecobonus, per migliorare l’efficienza energetica dei locali ad esempio, possono rivelarsi ottimali per ridurre il peso delle bollette sul budget della propria attività.

Come risparmiare sulle bollette in pochi passaggi

Il risparmio, per un cliente business come per un cliente domestico, passa per la combinazione di svariati fattori. Il taglio dei consumi è solo una delle opzioni a propria disposizione ed è legato principalmente alla riduzione degli sprechi di energia. I margini per ridurre l’importo delle bollette a parità di consumi sono notevoli ed è necessario utilizzare tutte le risorse a propria disposizione.

Ricapitolando, quindi, per evitare costi extra sulle bollette SOStariffe.it consiglia di:

  • passare al mercato libero attivando le tariffe luce e gas più convenienti (è possibile sfruttare il servizio di consulenza di SOStariffe.it per ottenere supporto nella scelta)
  • valutare la convenienza delle offerte multi-orarie (biorarie e triorarie) per l’energia elettrica per sfruttare le fasce orarie con un prezzo dell’energia più basso
  • puntare sulle offerte a prezzo bloccato per evitare i possibili incrementi del mercato all’ingrosso dell’energia
  • eliminare tutti i costi accessori delle bollette, ad esempio optando per la domiciliazione bancaria e per la bolletta digitale in sostituzione del pagamento tramite bollettino e della bolletta cartacea
  • valutare la possibilità di sfruttare eventuali incentivi statali per minimizzare gli importi delle bollette

Seguendo questi consigli sarà possibile sfruttare le condizioni più vantaggiose per minimizzare l’importo delle bollette, riducendo così il budget da dedicare per le forniture energetiche per il proprio negozio o la propria attività commerciale.

 

Dai un voto a questa pagina:

Punteggio: 4 / 5 di 1 voti

Pagina: /news/come-risparmiare-sulle-bollette-se-hai-un-negozio